Freddo in arrivo? Ecco 11 consigli per un inverno caldo ed economico

L’autunno è iniziato da poco, ma quando il freddo sarà alle porte, non dobbiamo farci trovare impreparati, mettendo a rischio la nostra salute e il nostro portafoglio. Nonostante si preveda che, in buon parte dell’Italia, le temperature si possano mantenere più alte rispetto alla media stagionale, il rischio è quello di vedere salire le spese legate all’energia elettrica e soprattutto al riscaldamento. L’obiettivo di tutti, però, è quello di trascorrere i mesi invernali con comfort e serenità, con un occhio di riguardo al limitare gli sprechi in virtù del rispetto dell’ambiente che ci circonda. Noi della Oddino Impianti siamo qui a darvi qualche suggerimento per migliorare con coscienza la qualità della vostra vita, attraverso una gestione accurata degli impianti domestici e alla loro corretta manutenzione.

Ecco 11 consigli  per voi:

  1. Limita la temperatura impostata: esiste una normativa nazionale, il DPR 412/1993, che stabilisce in 20° C la temperatura ottimale per ambienti salutari e confortevoli; e pare che il consumo stimato per ogni grado centigrado oltre questa soglia aumenti del 6-7% la spesa relativa al riscaldamento degli ambienti.
  2. Effettua la manutenzione della caldaia periodicamente: si tratta di un accorgimento che aiuta a mantenere l’efficienza e la funzionalità degli impianti, evitando inutili sprechi dovuti ad eventuali malfunzionamenti; attraverso i consueti controlli, perciò, che sarebbe bene fare nella stagione estiva, sarà possibile individuare eventuali anomalie e segnalarle al tecnico.
  3. Limita la dispersione di calore con infissi isolanti: è sufficiente utilizzare, in maniera strategica, gli strumenti isolanti come tapparelle e serramenti per un investimento mirato su finestre e porte che contribuisca a trattenere il calore all’interno dell’abitazione.
  4. Tampona gli spifferi: perché è proprio attraverso questi che il calore se ne va.
  5. Non usare tendaggi troppo lunghi o coprenti: tende troppo invasive coprirebbero i caloriferi e le altre fonti di calore, rischiando di farci spendere fino al 40% in più.
  6. Utilizza con criterio le valvole termostatiche: queste valvole sono un semplice dispositivo da installare direttamente sui caloriferi e che ci consente di regolare il consumo dell’acqua calda per il riscaldamento, riducendo le spese relative fino al 15%.
  7. Mantieni al massimo l’efficienza dei radiatori: basta spurgare l’aria contenuta al loro interno per permettere all’acqua di circolare liberamente e riscaldare al meglio l’ambiente.
  8. Cambia l’aria in momenti strategici: bisognerebbe sempre farlo nei momenti della giornata in cui i caloriferi non sono accesi.
  9. Spegni la caldaia di notte o nei momenti di assenza: caldaia ed elettrodomestici devono funzionare solo quando essenziali al nostro ciclo di vita.
  10. Evita di riscaldare gli ambienti non abitati: può sembrare banale, ma sarebbe sempre opportuno tenere conto di dove trascorriamo la maggior parte della giornata, onde ottimizzare i costi.
  11. Usa bene gli elettrodomestici e l’illuminazione: come? Spegnendo la luce che non stai utilizzando; sostituendo le lampadine a incandescenza con quelle a LED; acquistando elettrodomestici di maggiore efficienza energetica; non avere a casa elettrodomestici “non imprescindibili”; impostando il computer in modalità “risparmio energetico”; utilizzando lavatrici e lavastoviglie a pieno carico; allontanando frigo e congelatori da fonti di calore e con almeno 10 cm di distanza dai muri; sbrinando regolarmente il frigo e controllando la normale chiusura della porta.
Scroll Up